Relazione per un'accademia

  • Liberamente tratto da Relazione per un'accademia e L'artista del digiuno di Franz Kafka

  • Regia Bruno Franceschini

  • Dramaturg Irene Mattioli

  • Con Antonio Villella

  • Suoni Bruno Franceschini

Una produzione Crab
con il sostegno di Teatro Abitato e Comune di Avigliana

 

 

Il difficile e mai risolto tentativo kafkiano di corrispondere alle aspettative di qualcuno (o di qualcosa), così personale nel dialogo di Lettera al padre, emerge in forma capovolta, ma con esito analogo, dalle pagine del racconto Relazione per un’accademia .

Una scimmia, catturata dagli uomini, inizia suo malgrado a somigliare loro. Nel disperato desiderio di farsi sentire, di emergere e di “essere adeguata”, la bestia riesce nell’intento di farsi accettare e amare. Umanizzata al punto da tenere una conferenza di fronte agli esimi professori dell’università, non si accorge che, pur avendo guadagnato la parola, la capacità retorica e l’assoluta somiglianza all’essere umano, ha perduto e tradito la sua integrità e l’essenza del suo essere. Dietro ai grandi gesti e all’apparenza perfetta si apre il baratro di un vuoto incolmabile.

Antonio Villella affronta, in questa intensa prova d'attore, il tema dell’amore perduto, che si esprime qui come un mancato amore. Il vuoto esistenziale, a tratti grottesco, della “scimmia umana”, sfida l'artista e l'umano nella sua profonda inadeguatezza e nell’intima lotta per la conservazione della propria integrità, che si frange contro le richieste ed esigenze di una società e delle sue regole.

Crab Associazione Culturale

P.I. 09797860013
Sede legale: Via Volta, 9 - 10121 Torino
Sede operativa: Via Macerata, 19 - 10121 Torino
Info: 335-5455736 - 320-0540591 - 329-0922018

Contattaci

Se vuoi informazioni

sugli spettacoli o sui laboratori

scrivici

Social

Twitter Facebook